Login

usercockpit

Bambini provenienti da 64 paesi hanno preso parte al programma Football for Friendship 

01.07.2017 San Pietroburgo. A San Pietroburgo, nel quadro della quinta stagione del programma sociale internazionale per ragazzi della società Gazprom "Football for Friendship", si è svolto il campionato mondiale di calcio per l'amicizia.

Il campionato ha unito sotto la propria bandiera i giovani calciatori, ambasciatori del programma provenienti da 64 paesi. Giovani ragazzi e ragazze di 12 anni sono stati raggruppati in 8 squadre internazionali dell'amicizia. I giovani allenatori sono stati selezionati fra coloro che hanno partecipato alle precedenti edizioni del progetto.

Dal 27 al 29 giugno i giovani atleti si sono radunati al Campo dell'Amicizia, sotto la guida dei giovani allenatori e sotto lo sguardo di noti calciatori si sono svolte le sessioni di allenamento, che hanno permesso agli atleti di familiarizzare con il campo da calcio, di elaborare le tecniche di squadra e di conoscere i propri compagni.

Il 1 luglio i calciatori della quinta edizione del programma internazionale per ragazzi "Football for Friendship", organizzati in squadre, si sono incontrati sul campo color smeraldo e con il proprio esempio hanno dimostrato al mondo intero che l'amicizia è possibile indipendentemente dal sesso, dalle abilità fisiche e dalla razza.

«Mi è piaciuto moltissimo essere qui, la prima volta ho partecipato come giocatrice, in questa edizione sono un giovane allenatore. Il mio nuovo ruolo è abbastanza impegnativo, devo dare l'esempio ed essere il leader per tutti i giocatori della mia squadra. Sono certa che in futuro riuscirò a realizzarmi nello sport, forse come allenatore. Ma ora il mio sogno è diventare una calciatrice professionista» Emeke Hensen (18 anni, Paesi Bassi) ha condiviso le proprie emozioni, è l'unica ragazza fra i giovani allenatori. 

Prima dell'inizio degli incontri sotto il segno della fedeltà ai più importanti valori umani, l'Allenatore capo della squadra di rugby in carrozzina di San Pietroburgo Vladimir Busygin ha eseguito l'estrazione a sorte.

 «Un campionato come questo rappresenta per i ragazzi un'importante opportunità di dimostrare la propria dedizione verso i principali valori umani e di cambiare il punto di vista degli adulti. Li guardo e ricordo me stesso: quanto amore hanno i ragazzi per il gioco e per il calcio, che ora ci unisce» - racconta Vladimir Busygin.

Conduco l'estrazione a sorte per il primo campionato di calcio per l'amicizia, che avviene secondo il sistema olimpico, la Squadra dell'amicizia gialla ha giocato contro quella azzurra, la Squadra dell'amicizia rossa ha incontrato i giovani calciatori di quella arancione.

I bianchi si sono scontrati con la Squadra verde, mentre i ragazzi in maglia viola hanno incontrato quelli della Squadra blu. Dopo un breve intervallo si sono svolte le semifinali e la finale fra la Squadra arancione e quella viola. Il match si è svolto all'insegna dell'amicizia e dell'uguaglianza. Il gioco si è concluso con un risultato di 4:3 a favore degli atleti della Squadra arancione e con le amichevoli strette di mano fra i giocatori in seguito al fischio finale.

Il culmine delle competizioni della quinta stagione del Programma sociale internazionale per ragazzi organizzato da Gazprom "Football for Friendship" è stata l'indimenticabile cerimonia di decorazione dei partecipanti alla finale. I capitani delle squadre si sono consegnati l'un l'altro medaglie, diplomi e premi speciali dalla Federazione calcistica russa.

«Fa piacere vedere questi giovani ragazzi provenienti da tutto il mondo e i loro sguardi ardenti. Nel corso del campionato mondiale di calcio per l'amicizia, atleti provenienti da tutto il mondo si sono uniti in squadre. I ragazzi hanno lottato per la vittoria come degli adulti, credo che un grande futuro li attenda» - ha commentato il vice presidente della Federcalcio russa, presidente della Premier league russa, Sergej Prjadkin.

I giovani calciatori che non hanno preso parte alla partita finale hanno partecipato a una serie di incontri amichevoli volti a sostenere i valori del programma "Football for Friendship". A supporto dei giovani atleti sono giunte più di mille persone, compresi noti calciatori, fra questi l'ambasciatore del progetto e miglior cannoniere nella storia della nazionale russa di calcio Aleksandr Kerzhakov e l'allenatore capo della squadra nazionale Stanislav Cherchesov, oltre 200 giornalisti sportivi dei media internazionali e rappresentati delle associazioni calcistiche di tutto il mondo.

indietro

GLOBAL MEDIA PARTNER

GENERAL MEDIA PARTNER

SPECIAL LANGUAGE PARTNER

LOCAL MEDIA PARTNER

This website uses cookies to enhance usage, for web analysis, advertising purposes and to integrate social media. You hereby give consent for this website or third-party suppliers to place cookies on your device. For more information please see our privacy policy